Oggi si sente sempre di più parlare del percarbonato di sodio, ma cos’è, a cosa serve e come si usa?

In questo articolo troverai la risposta a tutte queste domande.

In breve il percarbonato di sodio è una sostanza sotto forma di polvere, utilizzata come alternativa ecologica ai più comuni detersivi per fare il bucato, trattare le macchie o pulire le superfici.

Detto questo, entriamo più nel dettaglio.

COS’E’ IL PERCARBONATO DI SODIO?

Il percarbonato è il prodotto della reazione tra il carbonato di sodio e l’acqua ossigenata (perossido di idrogeno).

Ciò che rende questo composto ecologico è il fatto che non contiene tensioattivi chimici, ammoniaca o alte sostanze dannose per l’ambiente ed i prodotti di reazione sono sostanze già presenti in natura, che quindi non costituiscono un pericolo per l’ambiente.

Quando il percarbonato entra in contatto con l’acqua tra i 30- 40°C infatti si scinde in carbonato di sodio e ossigeno puro ed è proprio quest’ultimo a conferirgli il potere igienizzante e sbiancante.

Percarbonato di Sodio

Voto medio su 117 recensioni: Da non perdere

A COSA SERVE?

Come già accennato, il percarbonato è utilizzato principalmente come sbiancante naturale, in sostituzione a quelli classici.

Questi ultimi infatti sono composti a base di cloro, sostanze derivate dal petrolio (Sodium Benzene Sulfonate) e possono contenere metalli pesanti.

Tutte queste sostanze sono altamente tossiche per il nostro organismo ed inquinanti per l’ambiente.

Se poi pensi che sono ciò con cui laviamo i nostri vestiti che poi teniamo in diretto contatto con la nostra pelle, non è davvero il massimo.

Inoltre gli sbiancanti chimici contengono molecole che, durante il lavaggio, si fissano alle fibre dei capi bianchi e riflettono la luce dando un effetto ottico di “bianco splendente” ma non eliminano effettivamente la macchia, semplicemente la coprono.

Il percarbonato invece si scompone e rilascia atomi di ossigeno attivo che si legano alle molecole che compongono la macchia “scolorendole”.

In parole semplici, quella che avviene è una reazione di ossido-riduzione. Le molecole delle macchie donano elettroni perchè sono riducenti mentre l’ossigeno accetta elettroni essendo una molecola ossidante.

In questo modo i nostri capi risulteranno più bianchi perchè le macchie sono state effettivamente sbiancate.

COME SI USA?

Il percarbonato ha molteplici utilizzi in casa, non solo per il bucato.

Prima di descriverteli è necessario fare una premessa.

In commercio puoi trovare sia il percarbonato puro, come quello che ti suggerisco in questo link, sia gli sbiancanti con aggiunta di percarbonato.

Percarbonato di Sodio

Voto medio su 117 recensioni: Da non perdere

La differenza è che nel primo caso, il prodotto è del tutto biodegradabile e l’azione smacchiante avviene in presenza di acqua a temperatura di almeno 30-40°C.

Nel secondo caso invece il percarbonato è miscelato con molecole che ne promuovono la reazione anche a contatto con acqua a temperatura inferiore, rendendolo tuttavia meno ecologico.

Ora vediamo i principali utilizzi:

1. Pre-trattare le macchie

Riempi una bacinella con acqua calda e sciogli un cucchiaio di percarbonato. Aggiungi i capi da smacchiare e lascia il tutto in ammollo per qualche ora. Procedi quindi con il normale lavaggio.

Evita di utilizzarlo su tessuti particolarmente delicati come lino, lana, seta e pelle.

2. Lavare il bucato

Se utilizzi la lavatrice ti basterà diminuire la quantità di detersivo ed aggiungere il percarbonato.

Se invece lavi a mano, ricorda che il percarbonato puro si attiva solo a temperature superiori ai 30°C. Dato che di solito la temperatura dell’acqua corrente è minore, ti consiglio di pre-trattare le macchie con il metodo descritto sopra a temperature superiori e poi procedere al lavaggio a mano.

Percarbonato di Sodio: Cos'è, a Cosa Serve e Come si Usa

Leggi anche:

3. Pulire le superfici di casa

Per pulire la superficie del bagno, della cucina o il pavimento aggiungi per ogni litro d’acqua un cucchiaio di sapone ed uno di percarbonato.

Questo metodo è utile anche contro le macchie di muffa.

Fai sempre attenzione alle superfici delicate che vanno trattate con prodotti specifici.

Leggi anche:

4. Pulire gli elettrodomestici

Il percarbonato è ottimo anche per effettuare i periodici cicli a vuoto di pulizia degli elettrodomestici come lavatrice e lavastoviglie.

Percarbonato di Sodio: Cos'è, a Cosa Serve e Come si Usa

Leggi anche: Acido Citrico: Cos’è, a Cosa Serve e Come si Usa

5. Pulire le fughe delle piastrelle

Prendi dell’acqua calda ed aggiungila piano piano al percarbonato fino ad ottenere una crema. Spalmala sulle fughe e lascia agire per qualche minuto. Strofinala via con l’aiuto di un panno umido.

Potrebbero interessarti anche:

CONCLUSIONI

Il percarbonato è una sostanza biodegradabile, sotto forma di polvere, che disciolta in acqua a temperature maggiori di 30°C si scinde in carbonato di sodio e ossigeno attivo, con potere igienizzante e sbiancante.

E’ utile per trattare le macchie ostinate sui vestiti, pulire le superfici lavabili e gli elettrodomestici.

Per questo è un ottimo sostituto naturale degli sbiancanti classici.

In commercio è presente puro o arricchito con sostanze che ne facilitano la reazione anche a temperature più basse, a scapito però della sue qualità ecologiche.

E tu, conoscevi già il percarbonato? Hai altri suggerimenti su come utilizzarlo? Scrivilo nei commenti!

P.S. Se vuoi ricevere altri consigli per uno stile di vita sostenibile, ti ricordo che ho creato una miniguida gratuita! Per riceverla, basta che scorri in fondo alla pagina ed inserisci la tua email!

Desideri conoscere tanti altri trucchetti per autoprodurre i tuoi detersivi ecologici e molto altro? Sul blog trovi tanti altri articoli a riguardo e consigli di letture, ma se preferisci video tutorial con spiegazioni passo per passo ti consiglio “Fatto in casa…Autoproduzione e Risparmio”