L’acido citrico è un grande alleato naturale per le pulizie di casa, ma cos’è, a cosa serve e come si usa?

Scopriamolo subito!

COS’E’ L’ACIDO CITRICO?

L’acido citrico è un acido comunemente contenuto nei limoni e negli agrumi, chiamato anche acido organicotricarbossilico.

In commercio si trova sotto forma di polvere bianca ed è molto solubile. Ti basterà scioglierne una piccola quantità in acqua per ottenere una soluzione alleata perfetta per le pulizie domestiche e ideale sostituta ai comuni detersivi chimici.

Essendo una sostanza di origine naturale infatti, è del tutto biodegradabile.

Lo trovi in commercio a costi contenuti e ne basta una piccola quantità per ottenere l’effetto desiderato.

L’acido citrico non è corrosivo o particolarmente aggressivo, ma rimane pur sempre un acido. Quindi va maneggiato con cura, soprattutto da chi ha la pelle sensibile, magari anche utilizzando dei guanti protettivi.

Tra le sue proprietà troviamo la capacità di agire come agente chelante. In chimica, si definiscono tali tutte quelle sostanze in grado di legarsi agli ioni metallici formando i “chelati”.

Proprio questa caratteristica permette all’acido citrico di rimuovere gli accumuli di calcare da rubinetti ed altre superfici.

E’ anche un’ottimo conservante e antiossidante.

Acido Citrico Anidro Puro

Voto medio su 415 recensioni: Da non perdere

A COSA SERVE?

L’acido citrico ha quindi molte proprietà che possono venirci utili in casa.

La forma migliore per utilizzarlo è in soluzione al 15% come segue:

sciogli 150g di acido citrico in polvere in 1l di acqua

Puoi utilizzarla per:

1. RIMUOVERE IL CALCARE

Trasferisci la soluzione in uno spruzzino ed utilizzala per sciogliere il calcare dai rubinetti, dalle pareti della doccia, dai sanitari e tutte le superfici dove tende ad accumularsi.

Puoi anche utilizzarla per disincrostare il soffione della doccia. In questo caso ti basterà trasferirla in una bacinella e lasciare il soffione in ammollo per qualche ora, poi procedi al risciacquo.

ATTENZIONE! Evita di usare l’acido citrico su marmo, legno e qualsiasi altra superficie su cui è sconsigliato utilizzare sostanze acide. Potrebbe danneggiarle!

2. DISINCROSTARE GLI ELETTRODOMESTICI

Se vuoi disincrostare la lavatrice metti la soluzione direttamente nel cestello vuoto e fai partire a vuoto uno dei programmi ad alta temperatura.

Per la lavastoviglie invece, versala nella vaschetta e procedi con un ciclo a vuoto ad alta temperatura.

Se desideri pulire la macchina del caffè o qualsiasi altro elettrodomestico simile, metti la soluzione nello scompartimento dell’acqua e fai fare un giro a vuoto.

Acido Citrico: Cos'è, a Cosa Serve e Come si Usa

3. SBIANCARE LE FUGHE

Bagna le fughe con la soluzione e lascia agire per qualche minuto.

Strofina con un vecchio spazzolino e procedi così per tutte le altre.

L’acido citrico eliminerà ogni incrostazione causa di accumulo di polvere e sporcizia.

Puoi sbiancare le fughe anche utilizzando il percarbonato di sodio, leggi come qui “Percarbonato di Sodio: Cos’è, a Cosa Serve e Come si Usa

4. BRILLANTANTE PER STOVIGLIE

Riempi la lavastoviglie e versa la soluzione di acido citrico e acqua nella vaschetta del brillantante.

Procedi con il solito programma di lavaggio.

I bicchieri e le posate risulteranno splendenti e privi delle macchie e degli aloni bianchi tipici dell’accumulo di calcare.

5. AMMORBIDENTE PER BUCATO

Aggiungi 100ml della soluzione al 15% nella vaschetta dell’ammorbidente e procedi con il solito lavaggio.

Quest’ultimo è un ottimo modo per sostituire l’ammorbidente classico con una soluzione naturale e più sicura per te e l’ambiente.

L’ammorbidente infatti è tra i detersivi per bucato quello peggiore, sia in termini di sicurezza per la salute sia per l’ambiente.

Se desideri approfondire questo argomento ti segnalo questi altri due articoli “Detersivi: Perché e Quanto Inquinano? Soluzioni ed Alternative Ecologiche e “Detersivi Ecologici: 5 Alternative per un Bucato Sostenibile“.

CONCLUSIONI

L’acido citrico è un acido naturalmente contenuto negli agrumi.

In commercio si trova sotto forma di polvere ed è del tutto biodegradabile.

Ha molte proprietà essendo un agente chelante, conservante ed antiossidante.

Per questo, in casa ci sono svariati modi in cui può essere utilizzato: rimuovere il calcare e le incrostazioni, sbiancare le fughe ed è un ottimo brillantante per stoviglie e ammorbidente per bucato.

E tu, usi già l’acido citrico? Conosci altri modi per utilizzarlo? Scrivilo nei commenti!

P.S. Se vuoi ricevere altri consigli per uno stile di vita sostenibile, ti ricordo che ho creato una miniguida gratuita! Per riceverla, basta che scorri in fondo alla pagina ed inserisci la tua email!